Archivio Storico

L’Archivio Storico conserva registri e documenti che testimoniano storia e attività della scuola fin dalla sua fondazione come Scuola Normale femminile, nel 1860. I suoi ricchi materiali, in corso di riordino, sono stati e sono oggetto di studio nell'ambito di progetti didattici di ricerca storica, che hanno coinvolto l’Archivio di Stato di Bologna, l'Istituto Storico “Parri” Emilia Romagna e il Museo Civico del Risorgimento di Bologna.
Storia in Archivio. E' un'attività di ricerca-azione finalizzata al recupero, alla salvaguardia, alla valorizzazione dell'Archivio Storico del Liceo Laura Bassi, quale fonte diretta di ricostruzione di importanti eventi storici del territorio locale, in frequente intersezione con la "macrostoria" nazionale.
Sono afferenti:
  • MAESTRE (E MAESTRI) D'ITALIA. Ampia ricerca sulla storia della nostra scuola attraverso i materiali d'archivio, svolta nel 2010 da un gruppo di docenti in occasione del 150° anniversario dell'istituzione della Scuola Normale femminile, poi intolata a Laura Bassi. La ricerca ha avuto come esito una mostra, il cui catalogo racconta le tappe salienti della lunga vita del Laura Bassi.  
  • LEGAMI DI CARTA. Soldati in trincea, alunne tra i banchi: intersezioni tra archivi della Grande Guerra. Il progetto, vincitore del II Concorso di Idee “Io Amo i Beni Culturali” indetto dall'Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna, è stato svolto nell’anno scolastico 2012-2013 dagli alunni delle cinque classi della sezione E, in collaborazione con il Museo civico del Risorgimento di Bologna. La ricerca ha ricostruito la storia dell'allora Scuola Normale femminile "Laura Bassi" tra il 1914 e il 1919, e in particolare i riflessi della guerra sulla vita delle alunne e dei loro familiari, degli insegnanti e dell'istituzione scolastica nel suo complesso. La ricerca ha avuto come esito complessivo la realizzazione di un volume: Legami di carta. Soldati in trincea, alunne tra i banchi: intersezioni tra archivi della Grande Guerra. Il volume, con contributi scientifici, materiali e catalogo, è scaricabile gratuitamente in formato pdf (edito nel 2015), mentre la versione cartacea, in bianco e nero, è stata pubblicata nel 2017 ed è acquistabile dal sito dell'editore BraDypUS, oppure a scuola. Parte dei materiali studiati - le lettere inviate da militari al fronte e dai loro familiari alla professoressa Ida Folli, insegnante di Disegno presso la Scuola Normale femminile "Laura Bassi" - nel 2015-2016 sono poi diventate il video "L'inchiostro e la voce" ad opera della classe II E; mentre dati generali sulla scuola e dettagli emersi dalla ricerca hanno implementato il sito "Storia e Memoria di Bologna", portale curato dal Museo del Risorgimento che fa rivevere luoghi, episodi e personaggi della storia bolognese.
  • LIBERTARIA: libertà negata, libertà combattuta, libertà ricercata, libertà celebrata. Alla ricerca di “tracce di libertà” tra il 1938 e il 1950 nelle carte d’archivio del Liceo “Laura Bassi”Il progetto, selezionato e finanziato dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito del III Concorso di Idee “Io Amo i Beni Culturali”, è stato svolto nell'anno scolastico 2013-2014 dagli alunni della sezione E, in collaborazione con il Museo civico del Risorgimento e con l’Istituto Storico Parri Emilia Romagna, e ha avuto come scopo lo studio di alcuni aspetti della microstoria scolastica nell’arco di tempo compreso tra l’emanazione delle Leggi razziali e l’immediato dopoguerra, in relazione agli eventi della macrostoria italiana connessi con la negazione della libertà, con la lotta per la sua difesa e con la celebrazione della stessa dopo la Seconda guerra mondiale. 
    La ricerca ha consentito di individuare anche gli studenti dell'allora Istituto Magistrale "Laura Bassi" che aderirono alla lotta di Liberazione. I loro volti e le loro storie sono state pubblicate sul web in: https://laurabassilibertaria.wordpress.com/ e hanno arricchito il sito "Storia e Memoria di Bologna" in una pagina sulla storia della nostra scuola dal 1919 al 1945.   

Stampato dal sito web del Liceo Laura Bassi, Bologna, creato con BraDyCMS: http://bradypus.net