Vita nel Sociale

Nessuna poesia sul popolo è autentica se non vi compare la fatica, la fame e la sete nate dalla fatica. Dire loro: il Cristo è stato stanco. Chi deve lavorare tutti i giorni sente nel suo corpo che il tempo è inesorabile. Lavorare. Sentire il tempo e lo spazio. Simon Weil, Quaderni I-IV (I. pg. 228), Milano, Adelphi, 1982-93

 

La sezione Vita nel sociale raccoglie i Progetti in corso su tematiche sociali, economiche, lavorative  territoriali.

REFERENDUM

SETTIMANA DELLA CITTADINANZA ECONOMICA
I SAPORI DEL VENTO

LA SCUOLA DI BARBIANA

MIGRAZIONE E SVILUPPO
POVERTA' E IMMIGRAZIONE
CHE COS'E' L'AMOR

 


Per i progetti relativi ad anni scolastici precedenti consulta Archivio Didattico

 

 

REFERENDUM

A compimento dei percorsi di formazione, destinati agli alunni maggiorenni, in vista del Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, gli istituti superiori Laura Bassi, Copernico, Fermi, Galvani, Mattei, Minghetti, Sabin, Salvemini, organizzano due dibattiti sul tema

Verso il referendum: voci a confronto

Incontri

Lunedì 14 novembre alle ore 15, Auditorium del Liceo “N. Copernico”
Prof. Andrea Morrone, costituzionalista

Lunedì 21 novembre alle ore 15, Auditorium dell’Istituto “G. Salvemini”
Prof. Gianfranco Pasquino, politologo

Gli incontri, prioritariamente destinati agli studenti, sono aperti a docenti e famiglie, fino alla copertura dei posti disponibili

 

SETTIMANA DELLA CITTADINANZA ECONOMICA
 

I Licei Economici Sociali (L.E.S) organizzano la “SETTIMANA DELLA CITTADINANZA ECONOMICA”, dal 22  al 27 ottobre 2016 - I Edizione

Programma
Brochure
Locandina

La complessità del mondo contemporaneo in veloce trasformazione pone a tutti noi cittadini, giovani e adulti, nuove sfide. Per riuscire a comprendere e partecipare attivamente alla realtà che ci circonda, occorre possedere e padroneggiare nuovi strumenti culturali, comprendere le parole nuove e specialistiche usate dai mezzi di informazione, capire l'attualità economica, sociale e internazionale. Il Liceo Laura Bassi capofila della rete regionale dei L.E.S in Emilia Romagna, organizza una serie di eventi che si prefiggono lo scopo di avviare una riflessione comune sul tema dell'educazione economica ed essere, insieme agli altri L.E.S della provincia, portavoce e veicolo della cultura economica nel proprio territorio.

Docente Referente: Antonella De Luca

 

I SAPORI DEL VENTO

 

Il Liceo Laura Bassi premiato alla II Edizione del Social Business Event

 

social business

Anche quest'anno l'Istituto Laura Bassi è stato premiato al Social Business Event, che si è svolto nel Salone Bolognini del Convento di San Domenico, il 30 maggio 16. Hanno partecipato oltre trecento studenti delle Scuole Superiori dell'Emilia Romagna e l'evento ha rappresentato la fase conclusiva del Progetto formativo che la Fondazione Grameen ha realizzato per la diffusione della conoscenza del Microcredito nelle scuole. Il gruppo di studenti della classe III A, nell'ambito dell’ Alternanza Scuola-lavoro sul Microcredito, organizzato dalla prof. Maria Felice e tenuto dalla ricercatrice Chiara Bleve, ha ottenuto il secondo posto con la proposta di impresa "I sapori del vento", ovvero l'idea di creare un catering multietnico impiegando donne migranti, così da valorizzarne le competenze e sostenere lo scambio culturale con il contesto italiano. Hanno fatto parte del gruppo premiato che si è denominato "Io non so, dimmi tu": Giacomo Pasquali, Chiara Montanari, Michaela Daloiso, Jasmina Cengic, Francesca Cangini, Anastasia Dunaf. Liceo Laura Bassi, classe III A, A.S. 2015/2016.
Docente Referente: Maria Felice

 

 

LA SCUOLA DI BARBIANA

 

classi_barbiana

Con la visita alla Scuola di don Lorenzo Milani a Barbiana, si è concluso il percorso di Filosofia e Scienze Umane delle due classi VF e VN, il giorno 10 maggio 2016. Il percorso abbraccia l’intero periodo della scuola che va dal 1956 al 1968.
Il sentiero della Costituzione che conduce alla piccola località permette di ricordare i valori su cui si fonda l'educazione alla cittadinanza attiva e consapevole. La scuola di Barbiana si presenta oggi nella sua autenticità con i tavoli e le sedie costruiti dai ragazzi per iniziare la scuola, la prima carta geografica fatta a mano, I CARE originale appeso alla parete, l’atlante storico murale, lo studio del Parlamento Italiano, la piramide della selezione scolastica, la formazione delle Repubbliche in Europa, la nascita degli Stati indipendenti dell’Africa, la conquista del diritto Universale del voto.  L'incontro e il dialogo con i rappresentanti di quella che oggi è la “Fondazione don Lorenzo Milani” ha permesso ad alunni e insegnanti di attualizzare il messaggio pedagogico ed educativo, trovando numerosi spunti di riflessione e di confronto. 
Docente referente: Maria Manaresi

 

MIGRAZIONE E SVILUPPO
Il 2015-2016 è stato un anno di grande formazione per gli studenti della classe VC del Liceo Economico-sociale. Il percorso è partito a dicembre con un'iniziativa del Gruppo dell'Alleanza Progressista dei Socialisti&Democratici  su "Migrazioni e Sviluppo", curata da esperti e da docenti universitari per analizzare il tema delle migrazioni e le varie difficoltà che si possono incontrare. Sono state poi svolte alcune riflessioni di approfondimento giuridico sull'Unione Europea, trasformando l'Aula Magna in una sezione di Corte di Giustizia: gli allievi si sono cimentati nella risoluzione di vari casi sulla libera circolazione delle persone, per poi passare alla Carta dei Diritti Fondamentali dell'UE e alla sua concreta applicazione. Il percorso si è, poi, concluso a marzo con grande entusiasmo in visita  Bruxelles con scopi ben precisi: avere più conoscenze dirette sul Parlamento Europeo e sul suo funzionamento. Grazie a tale progetto, gli allievi sono riusciti a cogliere e a far emergere stimoli di riflessioni e opportunità di approfondimento. Si ringraziano Elly Schlein, Europarlamentare  italiana, per la grande disponibilità e cortesia dimostrata e per tutte le informazioni fornite. Hayat Heddoub, classe 5C -
Docente referente: Natascia Rimondi
 


 POVERTA' E IMMIGRAZIONE


Alternanza Scuola-lavoro
Noi, gli studenti ragazzi della III C del Liceo Economico-sociale abbiamo svolto il progetto di alternanza scuola-lavoro sul tema Povertà - immigrazione. Abbiamo conosciuto alcune realtà come il centro sociale occupato "Làbas", una struttura ai margini della legalità che offre aiuto e supporto ai richiedenti attraverso progetti e attività totalmente gratuiti, tra cui il dormitorio sociale, senza, però, la tutela della Regione. Abbiamo, poi, visitato il centro d'accoglienza "Villa Aldini", anch'esso attivo sul territorio con lo scopo di aiutare i migranti, sia attraverso la fornitura di alloggi, sia attraverso progetti come il corso di lingua italiana. Durante gli incontri, abbiamo anche conosciuto e intervistato molte persone le cui storie ci hanno spesso colpito per la loro tristezza; tantissimi ragazzi sono scappati dal loro paese per via di guerre, malattie e povertà, e sono giunti fino a qui, attraverso pericolosissimi viaggi. Abbiamo conosciuto concretamente e toccato con mano il tragico tema dell'immigrazione e ci sorge spontanea una domanda: “Perchè nel XXI sec. tante persone devono vivere ancora drammi del genere?”. Veronica Basile e Tommaso Aicardi, 3C - Docente referente: Natascia Rimondi


CHE COS'E' L'AMOR

Progetto Alice
Quanto è frequente la violenza all’interno delle relazioni intime tra i/le giovani? Un interessante e utile progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e promosso dall’Associazione Il Progetto Alice ha l’obiettivo di coinvolgere i ragazzie le ragazze del bolognese su temi complessi e importanti come quello, appunto, della violenza di genere. In occasione della Giornata Internazionale della Donna, condividiamo e promuoviamo un percorso formativo che ha prodotto una campagna di comunicazione che ha coinvolto direttamente gli/le adolescenti.

ragazzo cuore

Incontro a scuola. A scuola, Giulia, la rappresentante del “Progetto Alice” ha svolto con la mia classe un incontro sulla violenza di genere. Nelle due ore trascorse con lei, abbiamo capito e analizzato le differenze tra i due generi: maschile e femminile. Per far questo, Giulia ha disegnato sulla lavagna un armadio con due antesu di una, abbiamo scritto insieme gli stereotipi maschili e quelli femminili. E' venuto fuori che le donne sono deboli ed emotive, perciò devono sottostare al “potere” maschile, e non possono svolgere determinati lavori. Per quanto riguarda gli stereotipi dell’uomo, è risultato chedevono essere forti, sia caratterialmente e sia fisicamente, che devono “domare” la donna e che devono svolgere determinati lavori. Inoltre, Giulia ci ha fatto vedere due video, elaborati da studenti, sulla violenza psicologica: perché la violenza nonè solo fisica, ma anche psicologica. Il primo video mi è piaciuto molto perché metteva in evidenza il controllo del ragazzo sulla ragazza. Questo incontro è stato molto educativo, non solo per le ragazze, ma anche per i ragazzi.

Incontro nella sede della Regione Emilia-Romagna.

riunione_classiL’otto marzo 2016 ci siamo recati in Regione per partecipare ad una conferenza sul progetto Alice. Anche altre scuole hanno partecipato al progetto, tra cui alcune hanno seguito più incontri e hanno dedicato più tempo a realizzare il progetto. Hanno girato, infatti, dei brevi filmati sulla violenza psicologica, molto frequente nei ragazzi, e hanno realizzato dei cartelloni, sul tema “Che cos’è l’amor”. Durante la conferenza, è intervenuta la professoressa Cosenza che ci ha parlato degli stereotipi, spiegandoci come ha origine il pregiudizio attraverso degli esempi molto vari. Ad esempio, ci ha chiesto: “Come sono i tedeschi?”. Tutti abbiamo detto che sono freddi, cattivi, nazisti…. Poi, dopo la discussione, abbiamo capito che non è vero, che noi siamo stati cresciuti con queste idee, nate a seguito della II guerra mondiale. Lo stereotipo e il pregiudizio, invece, portano a generalizzare tutto, a fare di ogni erba un fascio. Martina Tinti, 1N
Docente referente: Natascia Rimondi

ragazza cuore

 


 


Stampato dal sito web del Liceo Laura Bassi, Bologna, creato con BraDyCMS: http://bradypus.net