Rete con il Territorio

Viviamo, Porfirio mio, e confortiamoci insieme: non ricusiamo di portare quella parte, che il destino ci ha stabilita, dei mali della nostra specie. Sì bene attendiamo a tenerci compagnia l’un l’altro; e andiamoci incoraggiando, e dando mano e soccorso scambievolmente, per compiere nel miglior modo questa fatica della vita. La quale senza alcun fallo sarà breve. E quando la morte verrà, allora non ci dorremo, e anche in quell’ultimo tempo gli amici e i compagni ci conforteranno; e ci rallegrerà il pensiero che, poi che saremo spenti, essi molte volte ci ricorderanno, e ci ameranno ancora. Giacomo Leopardi, Dialogo di Plotino e di Porfirio, 1827

La sezione Rete con il Territorio raccoglie:

  • i Progetti realizzati in collaborazione con Enti, Imprese e Associazioni che svolgono un ruolo significativo per il Territorio. 
  • i Progetti relativi alla Vita Sociale su tematiche antropologiche, economiche, lavorative, territoriali.
  • I Progetti relativi alle tematiche dell’inclusività.

A CASA DI LUCIO
CITTADINANZA ATTIVA
MUSICA FUTURA
LE MOSCHE NON RIPOSANO MAI
FORMAZIONE L.E.S.
SETTIMANA DELLA CITTADINANZA ECONOMICA
LA SCUOLA INCLUSIVA


Per i progetti relativi ad anni scolastici precedenti consulta Archivio Progetti

 

A CASA DI LUCIO

Il 26 aprile 2017 studenti e professori del Dipartimento integrazione del nostro Liceo sono stati ospiti della Fondazione “Lucio Dalla”, nella splendida casa-museo del cantautore, in via D’Azeglio.
L’evento, voluto dalla Fondazione, è stato accuratamente organizzato per permettere a tutti gli studenti l’accesso nella casa considerando anche le possibili barriere architettoniche che avrebbero potuto presentarsi come ostacoli. A riceverci, oltre ai dirigenti della fondazione, c’era una “signora” guida che, nell’illustrare gli ambienti dove Lucio è vissuto e gli oggetti che gli appartenevano, ha saputo catturare l’attenzione di tutti i presenti e il dialogo tra lei e i nostri ragazzi si è concluso con l’accenno ad alcune canzoni di Lucio.
Emozione ed eccitazione sono state un tutt’uno e la visita è stata oggetto di commento anche nei giorni successivi. E c’è chi, come Eugenio, ha voluto approfondire la conoscenza dell’artista attraverso una personale ricerca rappresentando le sue emozioni in questo articolo per “Ricreazione” per condividere il “brivido” che ha provato per quanto velato da “un filo di malinconia”.

Docente referente: Antonio Marchello

Visita alla casa di Lucio

Per me è stata un'esperienza nuova, perché la casa di Lucio non l'avevo mai vista dal vivo , non ero mai entrato li .

Ho provato un brivido e un filo di malinconia.

Lucio mi ha fatto entrare nel suo mondo di arcobaleno pieno di colori e dipinti di artisti, scagliandomi in piena luce . Mi hanno colpito le stanze, perché erano piene di colori e musica delle sue canzoni , per finire mi ha impressionato suo pianoforte, perché mi ha ricordato della canzone di Enrico Caruso.

Lucio ha lavorato con la cantante Iskra Menarini , ha anche fatto tre canzoni : “attenti al lupo” , “le rondini “ e per finire “quasi amore”. Mi ha colpito il suo studio, perché è tutto ricamato e con una scritta sul divano.

 Lucio Dalla è nato il giorno 4 marzo 1943 A Bologna .

Lucio Dalla è morto il giorno 1 marzo 2012 Montreux di Svizzera.

Lucio Dalla è stato sepolto il giorno 4 marzo 2012 cimitero della certosa di Bologna.

I suoi Genitori erano:
il Papà di Lucio si chiamava Giuseppe Dalla lavorava come commerciante di olio.
La mamma di Lucio si chiamava Iole Melotti lavorava come sarta modista.
Francesco de Gregori ha collaborato con Lucio
Antonello Venditti ha incontrato una sera Lucio e insieme scimmia (Iodi) sono pariti per andare a Roma a fare un duetto.
Grazie ha collaborato la fondazione di Lucio e devo ringraziare le guide che hanno raccontato un lungo viaggio di vita di Lucio .
Mia madre ha incontrato Lucio in via Massimo D'Azeglio, Lucio aveva uno studio di registrazione. Mia madre ha portato giù Chita, lei è una femmina di dobermann. Mia madre è passata davanti alla casa di Lucio. Lei ha parlato con Dalla.

Eugenio Fiorini, classe III M

CITTADINANZA ATTIVA

"Cittadinanza attiva: dalla consapevolezza all'azione". Le classi coinvolte hanno seguito un percorso che, partendo dall'analisi della Costituzione, li ha portati alla consapevolezza che la “cittadinanza attiva” è lo strumento che conduce alla libertà e garantisce la democrazia e che, per concretizzarla, il primo passo è quello di maturare consapevolezza di diritti e doveri e spirito critico, partendo proprio da valori e dall'istruzione. In tal senso D. Milani è un modello di riferimento.

Attività: approfondimento della Costituzione; film-documentari sull'esperienza di Barbiana; laboratorio con l'ex-alunno di D. Milani che ha condotto i ragazzi alla riflessione pedagogica e all'analisi critica della scuola di oggi; laboratorio con il giornalista Graziano Graziani che, dopo una riflessione su utopia, costituzioni, linguaggio della legge, ha fatto sperimentare agli alunni la costruzione collettiva di una propria Costituzione basata sui loro valori di riferimento; gita a Barbiana con testimonianza diretta di altri ex-alunni di Milani; momento conclusivo di riflessione sulla scuola di oggi e di ieri come messaggio a D. Milani.

Quaderno di Barbiana delle Classi delle classi II C e II G - 2016/2017

Docenti referenti: Antonella De Luca e Gianfranco Cordisco e con la collaborazione di Cristina Ceroni e Antonio Marchello

 

MUSICA FUTURA

Concorso per i giovani talenti del Liceo Musicale Lucio Dalla

clarinetto

 Il Liceo Laura Bassi indirizzo Musicale Lucio Dalla, in collaborazione con Pressing Line Srl e Fonoprint Srl, bandisce il Concorso “Musica Futura – progetto memoria, territorio, musica, letteratura: Lucio Dalla – I edizione“. Il Concorso, grazie al coinvolgimento di Pressing Line e Fonoprint, storiche etichette di produzione e registrazione musicale legate a Lucio Dalla, ha il fine di offrire agli allievi un percorso didattico e un’esperienza significativa per la produzione musicale e il rapporto con le realtà imprenditoriali del Territorio.
Fonoprint e Pressing Line produrranno due brani musicali originali, composti dagli allievi del Liceo, coinvolgendo in alcune fasi del processo gli studenti stessi, per supportare il loro percorso formativo. Tale collaborazione avviene nel rispetto della memoria di Lucio Dalla, che è sempre stato attento alla creatività e alla ricchezza emergente dai giovani talenti, offrendo loro la possibilità di mettersi alla prova e costruirsi un percorso formativo originale. Gli allievi potranno partecipare come singoli autori o come gruppi e dovranno presentare i loro brani dall’1 maggio all’1 settembre 2017.

Regolamento Musica Futura

Domanda di partecipazione

Delega Genitore/Tutore Minorenne

Trattamento Dati Personali

 

LE MOSCHE NON RIPOSANO MAI

 

“Le mosche non riposano mai" non sarà solo un documentario sul disagio mentale, nè sulla salute mentale, ma una ricerca di senso nelle nostre esistenze precarie. E’ già pronto un pre-montato del trailer. Il documentario finale durerà circa 30 minuti. Le riprese sono state realizzate dagli studenti del Corso Documentaristico-Cinemat di Bologna, cosi' come la regia. Il montaggio finale sarà curato da Mirella Carozzieri, montatrice dell'Associazione Documentaristi Emilia/Romagna. Il montaggio finale sarà curato da Mirella Carozzieri, montatrice dell'Associazione Documentaristi Emilia/Romagna. I coordinatori didattico-formativi del progetto sono Roberto Guglielmi, docente di Filosofia e Scienze Umane del Corso Doc ed Ennio Sergio, Psicologo dell-Ausl di Imola. Partners del progetto sono il Dipartimento di Salute Mentale, il comitato utenti e familiari della Salute Mentale dell’Ausl di Imola, l’Associazione corso Doc di Bologna e Concittadini- Assemblea Legislativa Regione Emilia Romagna.

Produzioni dal basso

 

FORMAZIONE L.E.S.

golinelli

Il Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Bologna, in collaborazione con la rete dei Licei Economico Sociali dell’Emilia Romagna, ha organizzato un ciclo di incontri di approfondimento sui temi dell’economia, destinato agli studenti dei LES. Gli incontri sono tenuti da docenti del Dipartimento e avranno una durata di circa 2 ore, con cadenza mensile.
Il corso di formazione si articola su 8 incontri, tra ottobre 2016 e maggio 2017, durante i quali verranno approfondite tre tematiche principali: il sistema economico italiano, i rapporti economici internazionali e il sistema monetario internazionale.
La prima tematica guarderà in particolare al ruolo dello Stato nell’economia, al bilancio pubblico, alla programmazione economica, alle politiche pubbliche e alla solidarietà economico-sociale.
La seconda parte, dedicata ai rapporti economici internazionali, permetterà di approfondire gli scambi con l’estero, il sistema globale, in particolare liberismo e globalizzazione, e la finanziarizzazione dell'economia.
Infine, verranno studiati i rapporti monetari tra gli Stati, il sistema monetario europeo e le altre politiche comunitarie.

Progetto Università - LES

Programma

Relatori

 

VIDEO-LEZIONI

- Seminario del prof. Flavio del Bono -
Introduzione del prof. Stefano Zamagni

24 ottobre 2016 - Il ruolo dello stato nell'economia
L’incontro è un approfondimento per la comprensione delle scelte che il Governo deve attuare al momento di determinare il fabbisogno e di decidere le spese prioritarie per il Paese.

Video-lezione Zamagni: Introduzione
Video-lezione Del Bono: Prima parte
Video-lezione Del Bono: Seconda parte

- Seminario del prof. Roberto Golinelli -

4 novembre 2016 - Il bilancio pubblico e la programmazione economica
L’incontro è un approfondimento per la comprensione della complessità della manovra
economica e dei criteri di redazione del Bilancio pubblico.

Video-lezione Golinelli: Prima parte
Video-lezione Golinelli: Seconda parte 

 

SETTIMANA DELLA CITTADINANZA ECONOMICA

I Licei Economici Sociali (L.E.S) organizzano la “SETTIMANA DELLA CITTADINANZA ECONOMICA”, dal 22  al 27 ottobre 2016 - I Edizione

Programma
Brochure
Locandina

La complessità del mondo contemporaneo in veloce trasformazione pone a tutti noi cittadini, giovani e adulti, nuove sfide. Per riuscire a comprendere e partecipare attivamente alla realtà che ci circonda, occorre possedere e padroneggiare nuovi strumenti culturali, comprendere le parole nuove e specialistiche usate dai mezzi di informazione, capire l'attualità economica, sociale e internazionale. Il Liceo Laura Bassi capofila della rete regionale dei L.E.S in Emilia Romagna, organizza una serie di eventi che si prefiggono lo scopo di avviare una riflessione comune sul tema dell'educazione economica ed essere, insieme agli altri L.E.S della provincia, portavoce e veicolo della cultura economica nel proprio territorio.

Docente Referente: Antonella De Luca

 

L'INCLUSIVITA': RIFLESSIONI ED ESPERIENZE CONDIVISE

L'argomento dell'inclusione è stato il tema dell'Assemblea di Istituto del nostro Liceo “Laura Bassi”. Noi studenti abbiamo capito l'importanza di includere le persone disabili, e tutte quelle considerate “diverse”, aiutandole ad integrarsi in ogni attività che per noi può risultare facile, ma che per loro porta a gran dispendio di energie o a tante difficoltà.

La prima parte dell'assemblea generale era dedicata alla danza di una compagnia di ragazzi disabili che hanno trasmesso una grande passione per l'arte. Riuscivano, nonostante il loro svantaggio, a diffondere grazia e impegno in ogni loro ruolo, inventando sul momento nuovi movimenti. Fanno parte della compagnia “Officine di Creazione”, un laboratorio di danza contemporanea sostenuto dalla Onlus C.E.P.S. È stata una bella esperienza ed è stato molto emozionante poter vedere come si impegnavano e come rispondevano con gioia, a spettacolo finito, ad ogni domanda che gli ponevamo.

Nella seconda parte dell’assemblea abbiamo anche incontrato Alex Zanardi, ex corridore di Formula 1, che ha perso le gambe in un terribile incidente in pista nel 2001, e che, nonostante questo, continua la sua carriera, aiutato da protesi e da una grande volontà di trasmettere fiducia e coraggio agli altri. Zanardi è stato intervistato dal giornalista Roberto Boccafogli, che lo seguiva anche da prima del suo incidente. Il video che hanno mostrato all’inizio sull'incidente a Zanardi è stato qualcosa di molto toccante e pieno di emozioni: non riesco neppure a immaginare il dolore che deve aver provato al momento dell'impatto. Anche da come ne parlava, abbiamo capito la grande sofferenza di Zanardi nel passare da una situazione in cui la velocità era il suo quotidiano al ritrovarsi incapace di camminare, dopo aver subito anche tanti mesi di cure ed ospedale; ma abbiamo anche capito come con tutta la speranza e l'impegno abbiano portato a grandi risultati, fino a riuscire a camminare di nuovo con le protesi. 

Zanardi ci ha comunicato una grande voglia di vivere e di continuare il lavoro che ama. Partecipa, infatti, alle gare di Gran Turismo ed è campioni olimpionico di hand-cycle alle para olimpiadi, in cui il suo impegno, sforzo e dedizione vengono ripagati con l'affetto del pubblico, oltre che con i premi.

È stata l'assemblea più significativa tra tutte quelle a cui ho partecipato, un'emozione unica. Penso che Alex Zanardi sia una gran personaggio e che bisogna comprendere tutte le persone che, come lui, hanno dei problemi, aiutandoli ad inserirsi nella nostra società, dato che non tutti hanno la sua capacità di reazione. (Sophia Pilati e Valentina Marzaroli, I P, 20 Aprile 2016)

Docente referente: Roberta Curti

 


Stampato dal sito web del Liceo Laura Bassi, Bologna, creato con BraDyCMS: http://bradypus.net