Mobilita Studentesca Internazionale

La normativa scolastica italiana sostiene le esperienze di studio all’estero e regolamenta il riconoscimento degli studi effettuati all'estero ai fini della riammissione nella scuola italiana. Inparticolare i testi normativi di riferimento sono:
  1. il Testo Unico sulla scuola n. 297/94, art. 192 (punto 3), che consente l’iscrizione di giovani provenienti da un corso all’estero senza perdere l’anno;

  2. la C.M. n. 181 del 17/03/97, che sottolinea il valore dell’esperienza di studio all’estero e prevede l’acquisizione da parte del Consiglio di classe dei risultati degli studi compiuti all’estero rilasciati dalla scuola straniera;

  3. la CM 236/99, che disciplina l’attribuzione dei crediti scolastici al rientro nella scuola di appartenenza;

  4. la nota prot. 843 del 10/04/2013, che dà indicazioni per favorire il reinserimento dell’alunno nella classe successiva.

Pertanto, riconoscendo la validità formativa di tale esperienza e seguendo la normativa in vigore, il Collegio dei docenti fornisce le seguenti indicazioni ai singoli Consigli di classe, al fine di consentire la proficua prosecuzione del curriculum scolastico agli studenti che scelgano di trascorrere un periodo di studio all’estero, e di uniformare il trattamento degli stessi all’interno dell’Istituto.
 
1) Il Collegio dei docenti individua nel quarto anno, l’anno più idoneo all’esperienza di studio all’estero.
 
2) Lo studente che progetti una permanenza all’estero della durata dell’intero anno scolastico o di parte di esso si iscrive regolarmente alla classe successiva. La validità dell’anno all’estero presuppone la piena promozione alla classe successiva prima della partenza.
 
3) Lo studente interessato a frequentare un periodo scolastico all’estero chiede il parere preliminare al proprio Consiglio di classe. Il Consiglio, presa visione della richiesta di frequentare un anno o un semestre all’estero, dà un parere sull’opportunità di tale frequenza, tenendo in considerazione l’andamento scolastico dello studente e, se in suo possesso, dell’idoneità del piano degli studi che intende seguire presso la scuola estera. E’responsabilità dello studente tenere o meno in considerazione il parere del Consiglio di classe.
 
4) Il consiglio di classe definisce i nuclei tematici fondamentali delle discipline non studiate all’estero, propedeutici all’anno successivo, che lo studente preparerà mediante studio individuale. Tale percorso verrà valutato durante il primo periodo dell’anno di rientro mediante verifica concordata, scritta o orale.
 
5) Il Consiglio di classe nomina un docente di riferimento per mantenere il contatto con lo studente all’estero e con la famiglia.
 
6) Al rientro lo studente si impegna a fornire alla segreteria del nostro Liceo le certificazioni necessarie al reinserimento nel corso di studi, in particolare quelle relative alle votazioni ottenute e al sistema di valutazione seguito presso la scuola straniera. Nel primo consiglio di classe utile, il consiglio attribuisce il credito scolastico, sulla base della documentazione ricevuta.
 
7) Gli esiti della verifica concordata, relativamente alle discipline non studiate all'estero, confluiranno nella valutazione complessiva dell'anno in corso.
 
ACCOGLIENZA DI STUDENTI PROVENIENTI DALL’ESTERO
Il liceo Laura Bassi prevede l’accoglienza di singoli alunni provenienti dall’estero per un periodo non superiore ad un anno scolastico e non finalizzato al conseguimento di un titolo di studio.
Il Consiglio di classe, consapevole che l’alunno straniero proviene da un sistema scolastico con priorità e modalità educativa diverse dalle nostre, favorisce l’inserimento dello studente straniero personalizzando il suo percorso formativo annuale.
Al termine del soggiorno la nostra scuola rilascia un attestato di frequenza e un documento di valutazione, tenendo conto sia del profitto (in relazione agli obiettivi personalizzati) sia del dialogo educativo e del comportamento in classe. In caso di soggiorni brevi (che non coprano un intero periodo scolastico), la scuola rilascia soltanto un attestato di frequenza.

 


Stampato dal sito web del Liceo Laura Bassi, Bologna, creato con BraDyCMS: http://bradypus.net